Buonajuto: “Mantenere alta l’asticella della legalità. Continuiamo la nostra battaglia contro il malaffare”

“Manteniamo alta l’asticella della legalità. Gli atti di bagarinaggio scoperti dai Carabinieri della locale tenenza all’ingresso del Parco Nazionale del Vesuvio, dopo la denuncia da parte del Comune, deve farci riflettere. Ad Ercolano continuiamo a prestare la massima attenzione a qualsiasi fenomeno di illegalità. Non possiamo permetterci nessun passo indietro” – è quanto dichiara Ciro Buonajuto, sindaco di Ercolano e vicepresidente nazionale Anci con delega alla sicurezza, commentando la denuncia da parte dei carabinieri ai danni di un 54enne di Torre del Greco accusato di truffa.

“La promozione e la valorizzazione del nostro territorio passa anche attraverso il rispetto della legalità. Sconfiggiamo il disagio solo con una rivoluzione anche culturale. Stanno tornando i turisti in città dopo due anni di stop legati alla pandemia, non dobbiamo fallire questa occasione. Più turisti significa più servizi, più economia, ma deve significare anche maggiore attenzione da parte di tutti noi” – continua il primo cittadino.

“Dobbiamo continuare a lottare con tutte le nostre forze contro quel passato di camorra e ingiustizia. La politica e le istituzioni devono essere innanzitutto rigore morale. Noi siamo e dobbiamo essere un baluardo di legalità! Ma per fare questo ci vuole coraggio. Il coraggio di combattere il disagio e la povertà con la cultura e con il turismo per assicurare alle future generazioni una Ercolano migliore” – conclude Buonajuto.

Turismo, a Pasqua 16 mila persone tra Vesuvio e Scavi di Ercolano

Promuovere il profilo turistico e culturale della città sta rendendo e rappresenta la strada giusta! Il Vesuvio e il Parco Archeologico di Ercolano sono state tra le mete preferite dai turisti nel fine settimana di Pasqua. Più di 8 mila gli accessi registrati al Gran Cono, stesso dato anche per gli Scavi. Numeri che ci fanno ben sperare per la stagione estiva, considerando che, al momento, registriamo già un tutto esaurito nei b&b della città. Ritornano i turisti, riparte la nostra economia!

Buonajuto: “Lavoriamo ad un Piano Comunale di Ripresa e Resilienza per Ercolano”

“Con l’insediamento della Cabina di Regia del Pnrr guidata dall’ex Ministro Gino Nicolais, facciamo un ulteriore passo avanti verso la concretizzazione di quello che immaginiamo possa essere il Piano Comunale di Ripresa e Resilienza della città di Ercolano” – è quanto ha dichiarato il sindaco Ciro Buonajuto a margine della prima riunione dell’organismo chiamato a sostenere e velocizzare i progetti da attuare sul territorio nell’ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

“La realizzazione di un nuovo waterfront che possa unire il molo borbonico con Portici e Torre del Greco, il progetto della cabinovia del Vesuvio sono solo alcuni dei progetti che inseriremo in quello che potremmo ribattezzare ‘Piano Comunale di Ripresa e Resilienza’ e che vorremmo utilizzare per sfruttare al meglio tutte le opportunità che possono derivare dal PNRR. Una sfida ambiziosa, ma che sono sicuro, ci permetterà di realizzare nei prossimi anni alcune opere e migliorare alcuni servizi. Di concerto con il professor Nicolais, che ringrazio ancora una volta per la disponibilità manifestata, abbiamo già tracciato una serie di linee guide che ci porteranno alla definizione in tempi utili dei progetti da candidare e delle opere da realizzare” – conclude il primo cittadino.

Un nuovo waterfront e una cabinovia per il Vesuvio, il Comune di Ercolano candida due progetti per il CIS Vesuvio-Pompei-Napoli

“Un nuovo waterfront che unisca il molo borbonico di Villa Favorita con i porti di Torre del Greco e del Granatello a Portici, e la realizzazione di una cabinovia del Vesuvio, il cui progetto definitivo è stato già finanziato con 700 mila euro dal Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibile. Sono questi i due progetti che abbiamo candidato come Comune di Ercolano nell’ambito del Contratto Istituzionale di Sviluppo Vesuvio-Pompei-Napoli” – è quanto dichiara in una nota Ciro Buonajuto, sindaco di Ercolano.

“Due progetti, di qualità, che hanno come finalità quello di cambiare nei prossimi anni il volto della nostra città e favorire sempre di più l’indotto turistico. Fare politica significa risolvere i problemi quotidiani, ma anche sognare e investire per il futuro, in un nuovo disegno urbanistico della città sempre più accogliente e ricca di servizi e strutture. La realizzazione di un nuovo waterfront si inserisce nel solco di alcuni interventi già in corso di realizzazione al Molo Borbonico di Villa Favorita e hanno l’obiettivo di dotare Ercolano di un lungomare, condizione fondamentale per chi guarda anche al mare come attrattore turistico” – continua il primo cittadino.

“Per quanto concerne la cabinovia del Vesuvio, che proprio qualche giorno fa ha ricevuto il via libera dal Ministero delle Infrastrutture che ha deciso di finanziare con 700 mila euro lo studio di fattibilità e il progetto definitivo. Un’opera che vuole essere un ulteriore attrattore e allo stesso tempo rappresentare un’alternativa panoramica all’accesso al cratere dal lato di Ercolano” – conclude il sindaco.

Le schede progettuali ora saranno vagliate dall’unità del Ministero per il Sud e la Coesione Territoriale che ha promosso il CIS come un grande intervento strategico, che richiede una progettualità in grado di cambiare nei prossimi anni il volto del territorio. Le risorse che saranno assegnate proverranno principalmente dal Fondo per lo Sviluppo e la Coesione e dipenderanno dalla qualità e dalla quantità dei progetti presentati.