Buonajuto: “Pnrr a rischio nel Sud e con l’inflazione aumenta anche il divario con il Nord”

Per il vicepresidente Anci: “Preoccupanti i dati emersi dal rapporto 2022 dello Svimez, bisogna invertire la tendenza e continuare su linea Draghi”

“Il Pnnr è a rischio nel Mezzogiorno, se non invertiamo la tendenza e acceleriamo falliremo l’obiettivo 2022 e con l’aumento dell’inflazione il divario con il Nord continua ad aumentare. Per questo bisogna ripartire subito dall’agenda Draghi” – è il grido d’allarme lanciato da Ciro Buonajuto, sindaco di Ercolano e vicepresidente nazionale Anci.  

“Quanto emerge dalle anticipazioni del Rapporto 2022 dello Svimez è preoccupante. Ho sempre ribadito che gli Enti Locali, in particolar modo quelli del Mezzogiorno, avrebbero sofferto, se non invertiamo subito la tendenza e non acceleriamo le procedure rischiamo seriamente di non portare a casa il risultato. I dati Svimez certificano che nei comuni del Sud si impiega mediamente circa 450 giorni in più per portare a compimento la realizzazione delle infrastrutture sociali. In pratica se gli investimenti del Pnrr in infrastrutture sociali nel Sud non saranno avviati al massimo entro fine ottobre 2022 non riusciremo a chiudere il cantiere entro la conclusione del Piano previsto per agosto 2026” – spiega Buonajuto.

Per l’esponente di Italia Viva: “A questo bisogna aggiungere anche un altro aspetto preoccupante: l’aumento dell’inflazione e della crisi in Ucraina che sta avendo i suoi effetti negativi sui consumi e questo aumenta il divario Nord-Sud. Il Mezzogiorno potrebbe registrare un punto in meno di crescita. E tutto questo è stato favorito anche dall’instabilità politica. Continuare a sostenere l’agenda Draghi è prioritario per evitare il peggio”.

Buonajuto: “Il Comune di Ercolano luogo di inclusione e integrazione. Giovani diversamente abili a lavoro negli uffici”

Da oggi inizia il tirocinio per 6 giovani individuati con Garanzia Giovani, altri 14 saranno selezionati nei prossimi mesi

“Oggi scriviamo una bella pagina di integrazione dando forma e sostanza ad un progetto di inclusione sociale che prevede la possibilità a 20 ragazzi diversamente abili di partecipare ad un percorso formativo della durata di un anno presso gli uffici del Comune di Ercolano. Sei ragazzi hanno già iniziato il loro percorso, altri 14 lo faranno nei prossimi mesi, e saranno di supporto all’ufficio turistico, ai servizi demografici, alle politiche sociali, ma anche nella segreteria del sindaco. Le diversità possono fare la differenza in termini di creatività, innovazione, produttività, sono una risorsa da valorizzare non solo per adempiere a obblighi normativi” – è quanto dichiara Ciro Buonajuto, sindaco di Ercolano e vicepresidente nazionale dell’Anci.

I sei ragazzi diversamente abili che per un anno avranno la possibilità di compiere un percorso formativo, regolarmente retribuito, sono stati selezionati attraverso il programma Garanzia Giovani della Regione Campania. Nei prossimi mesi in organico saranno inserite altre 14 unità con disabilità selezionate attraverso un bando che scadrà il prossimo 31 maggio.

Ad augurargli buon lavoro oltre al sindaco Buonajuto, anche l’assessore comunale con delega alle politiche giovanili, Mariarca Cascone: “Offriamo la possibilità ai nostri giovani diversamente abili di poter partecipare ad una esperienza di cittadinanza attiva, potendo contare su un programma di inclusione reale che garantisce le medesime possibilità di accesso degli altri ragazzi. Sono convinta che da questa esperienza tutti noi ne usciremo con una nuova visione e nuove consapevolezze. Abbiamo, di concerto con gli uffici comunali, ai quali va il nostro ringraziamento, organizzato una serie di programmi al fine di garantire ai volontari con disabilità la possibilità di svolgere le attività calibrando, se necessario, l’incarico in base alle capacità possedute.

Il bando in scadenza il 31 maggio è rintracciabile al seguente link: https://www.comune.ercolano.na.it/index.php/vivere-la-citta/dati-generali/info-ed-eventi/3536-garanzia-giovani-avviso-per-l-attivazione-di-14-tirocini-riservato-a-persone-con-disabilita