Ciro Buonajuto unico sindaco dell’UE scelto per l’International Visitor Leadership Program

Il primo cittadino di Ercolano invitato dal Dipartimento di Stato USA, per confrontarsi sui temi della Democrazia e Anticorruzione. 

Il sindaco di Ercolano, Ciro Buonajuto, sarà ospite del Governo USA, dal 4 al 14 giugno, per partecipare quale unico rappresentante dell’Unione Europea a una serie di visite e incontri che avranno come tema il “Summit for Democracy”. L’iniziativa fa parte del prestigioso programma di scambio denominato International Visitor Leadership Program (IVLP).

“E’ davvero un onore essere stato selezionato per partecipare, insieme ad altri otto sindaci nel mondo, al programma organizzato dal Dipartimento di Stato USA. Un momento di confronto sul concetto di democrazia e sul contrasto alla corruzione, ma anche uno strumento di promozione per la città di Ercolano e per il nostro territorio”.  – spiega Buonajuto.

Per il primo cittadino di Ercolano e Vicepresidente Nazionale dell’Anci, si tratta della seconda partecipazione al programma IVLP finanziato dall’Ufficio degli Affari istruzione e cultura del Dipartimento di Stato USA. La missione di IVLP, al quale si accede soltanto su invito delle ambasciate e dei consolati statunitensi, ha come scopo quello di offrire ai leader internazionali, attuali ed emergenti, un momento di confronto e di conoscenza della società, della cultura e della politica degli Stati Uniti.

Oltre al primo cittadino di Ercolano, prenderanno parte al programma altri 8 sindaci provenienti da Gambia, Argentina, Sudafrica, Filippine, Botswana, Kosovo e Mozambico e nel corso del programma negli States faranno tappa nelle città di Washington, Denver e Phoenix.

Rassegna Stampa

SudNotizie.it

LoStrillone.tv

Ercolano. Buonajuto: “Con il via libera al Puc operativo disegniamo il nuovo volto della città”

Previsti tre parcheggi al servizio di cittadini e turisti, oltre alla riqualificazione dell’area di San Vito

“Una Ercolano con più parcheggi al servizio di cittadini e turisti, in grado di favorire una nuova mobilità sostenibile, le attività commerciali, turistiche e ricettive, ma anche la riqualificazione dell’intera area del quartiere collinare di San Vito. Con l’approvazione in consiglio comunale del PUC operativo facciamo un ulteriore passo avanti verso la realizzazione di opere strutturali fondamentali per il futuro della città. Scriviamo una pagina di buona politica, impegnandoci al massimo per lasciare alle generazioni future un Ercolano più vivibile” – è quanto dichiara Ciro Buonajuto, sindaco di Ercolano e vicepresidente nazionale dell’Anci.

Ercolano è tra le prime città della provincia di Napoli, con una popolazione superiore a 50mila abitanti, ad approvare il Piano Urbanistico Comunale Operativo. Nel documento è prevista la realizzazione di tre nuovi parcheggi: “Un parcheggio a raso sarà realizzato in Piazza Pugliano, un’opera strategica per sostenere il mercato del vintage, un’attrattiva unica e che va sostenuta e valorizzata, l’opera ci permetterà infatti di poter prevedere la pedonalizzazione dell’area durante le ore di svolgimento delle attività commerciali. Un altro parcheggio a raso sarà realizzato in via Bordiga, l’area sarà utilizzata anche come area mercatale. Un terzo parcheggio, questa volta interrato e multipiano, sarà realizzato nella zona compresa tra Piazza Trieste, via IV Novembre e Corso Resina. Altra opera fondamentale è quella che riguarda la riqualificazione di via Cook e la realizzazione di un’area attrezzata a verde in prossimità della Chiesa di San Vito, in questo modo anche il quartiere collinare della città avrà un luogo di aggregazione e socializzazione” – conclude il primo cittadino.

Ercolano. Consegnati due scooter alla Polizia Municipale

I due motoveicoli acquistati con i proventi delle contravvenzioni stradali

Sono stati consegnati nella mattinata di lunedì 30 maggio due nuovi scooter in dotazione alla Polizia Municipale di Ercolano.

Si tratta di due SH300 Honda acquistati con i proventi delle contravvenzioni al codice della strada e sono dotati di strumentazione per il rilevamento delle targhe ed etilometro.

L’acquisto dei due scooter rientra nel programma di implementazione dei mezzi a disposizione della Polizia Locale, avviato dall’Amministrazione Comunale, e proseguirà anche nei prossimi anni.

“Prosegue lo sforzo dell’Amministrazione per sostituire i vecchi mezzi con altri nuovi e più funzionali. La Polizia locale è quotidianamente impegnata in molteplici attività per la sicurezza pubblica. Cerchiamo dunque di rinnovare il parco macchine e mezzi in dotazione agli agenti affinché possano lavorare con la massima efficienza” – ha dichiarato il sindaco Ciro Buonajuto.

Buonajuto: “Il Comune di Ercolano luogo di inclusione e integrazione. Giovani diversamente abili a lavoro negli uffici”

Da oggi inizia il tirocinio per 6 giovani individuati con Garanzia Giovani, altri 14 saranno selezionati nei prossimi mesi

“Oggi scriviamo una bella pagina di integrazione dando forma e sostanza ad un progetto di inclusione sociale che prevede la possibilità a 20 ragazzi diversamente abili di partecipare ad un percorso formativo della durata di un anno presso gli uffici del Comune di Ercolano. Sei ragazzi hanno già iniziato il loro percorso, altri 14 lo faranno nei prossimi mesi, e saranno di supporto all’ufficio turistico, ai servizi demografici, alle politiche sociali, ma anche nella segreteria del sindaco. Le diversità possono fare la differenza in termini di creatività, innovazione, produttività, sono una risorsa da valorizzare non solo per adempiere a obblighi normativi” – è quanto dichiara Ciro Buonajuto, sindaco di Ercolano e vicepresidente nazionale dell’Anci.

I sei ragazzi diversamente abili che per un anno avranno la possibilità di compiere un percorso formativo, regolarmente retribuito, sono stati selezionati attraverso il programma Garanzia Giovani della Regione Campania. Nei prossimi mesi in organico saranno inserite altre 14 unità con disabilità selezionate attraverso un bando che scadrà il prossimo 31 maggio.

Ad augurargli buon lavoro oltre al sindaco Buonajuto, anche l’assessore comunale con delega alle politiche giovanili, Mariarca Cascone: “Offriamo la possibilità ai nostri giovani diversamente abili di poter partecipare ad una esperienza di cittadinanza attiva, potendo contare su un programma di inclusione reale che garantisce le medesime possibilità di accesso degli altri ragazzi. Sono convinta che da questa esperienza tutti noi ne usciremo con una nuova visione e nuove consapevolezze. Abbiamo, di concerto con gli uffici comunali, ai quali va il nostro ringraziamento, organizzato una serie di programmi al fine di garantire ai volontari con disabilità la possibilità di svolgere le attività calibrando, se necessario, l’incarico in base alle capacità possedute.

Il bando in scadenza il 31 maggio è rintracciabile al seguente link: https://www.comune.ercolano.na.it/index.php/vivere-la-citta/dati-generali/info-ed-eventi/3536-garanzia-giovani-avviso-per-l-attivazione-di-14-tirocini-riservato-a-persone-con-disabilita

23 maggio 1992 la strage di Capaci per non dimenticare!

Trent’anni fa la strage di Capaci, per uccidere il magistrato antimafia Giovanni Falcone. Gli uomini di cosa nostra fecero esplodere un tratto dell’autostrada A29, alle ore 17:57, mentre vi transitava sopra il corteo della scorta con a bordo il giudice, la moglie e gli agenti di Polizia, sistemati in tre Fiat Croma blindate. Oltre al giudice, morirono altre quattro persone: la moglie Francesca Morvillo, anche lei magistrato, e gli agenti della scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro.

Da Ercolano parte un messaggio di pace e legalità. Un nuovo patto tra studenti e istituzioni contro le illegalità

Il sindaco della città degli Scavi consegna le borse di studio agli studenti meritevoli di Ercolano, Torre del Greco e Portici insieme all’ex premier Renzi e al procuratore Cafiero de Raho

“Da Ercolano parte un messaggio di pace e legalità, questa mattina a Villa Campolieto insieme a tutti gli studenti del territorio viene sancito un nuovo patto: diciamo ancora più forte il nostro no alla guerra, alla camorra, ad ogni forma di illegalità, perché vogliamo essere tutti protagonisti di una società dove venga premiato il merito, dove il lavoro rappresenti la forma più alta di dignità dell’uomo, dove diciamo no all’assistenzialismo ed investiamo in cultura, turismo e legalità” – sono le parole di Ciro Buonajuto, sindaco di Ercolano, a margine della cerimonia di consegna delle borse di studio agli studenti meritevoli degli istituti superiori Tilgher di Ercolano, Pantaleo di Torre del Greco e il liceo Flacco di Portici.

Un appuntamento che si rinnova dal 2010 e che è tornato dopo due anni di stop forzato a causa della pandemia e che viene finanziato con parte dello stipendio da sindaco del primo cittadino di Ercolano. Sul palco di Villa Campolieto, insieme a Buonajuto, si sono alternati nel corso della mattinata esponenti delle forze dell’ordine, della magistratura e della politica nazionale, ma anche del mondo dello spettacolo come Cristina Donadio e Andrea Sannino, a concludere gli interventi l’ex premier Matteo Renzi che nel corso del suo intervento ha sottolineato come crede fermamente che “questa generazione sarà quella che distruggerà la camorra. Oggi da Ercolano arriva un messaggio di speranza forte. Con i soldi di un sindaco come Ciro Buonajuto si finanziano borse di studio perché crediamo che la scuola sia il futuro. In questa città grazie all’azione di un sindaco bravo come Ciro si è fatto uno straordinario investimento in cultura, bellezza, educazione”.

Sentito e accorato l’intervento dell’ex procuratore nazionale antimafia e antiterrorismo, Federico Cafiero de Raho che parlando ai ragazzi ha ricordato il sacrificio di Giovanni Falcone e di Antonio Borsellino, ma ha anche voluto sottolineare come l’iniziativa sostenuta da Buonajuto rappresenti “il percorso migliore per aiutare i giovani a comprendere l’importanza del sacrificio e come lo studio possa rappresentare la strada che bisogna percorrere per raggiungere i propri obiettivi, in questo modo – ha sottolineato – diamo un pilastro forte di legalità alla società e confermiamo che la cultura è il primo strumento per far crescere la società”.

Tra i premiati anche un giovane studente di origini ucraine, Andrey Sepe, che in un video ha raccontato gli orrori della guerra in Ucraina intervistando i suoi familiari e amici fuggiti dai bombardamenti. A consegnare il premio il console generale dell’Ucraina a Napoli, Maksym Kovalenko.

I premiati dell’edizione 2021/2022

Andrey Sepe – Istituto Superiore Pantaleo di Torre del Greco

Studente di origini ucraine, ha realizzato un video nel quale affronta gli orrori e le brutture della guerra attraverso una serie di testimonianze di suoi parenti fuggiti dall’Ucraina ed ora ospitati presso alcune famiglie di Torre del Greco.

Silvia Tedesco – Istituto Superiore Pantaleo di Torre del Greco

Ha realizzato un video che tratta la tematica della diversità.

Emanuele D’Ambrosio, Immacolata Viscovo e Daniele Capasso – Istituto Superiore Pantaleo di Torre del Greco

Protagonisti di un cortometraggio che tratta la tematica dello spaccio di sostanze stupefacenti.

Liliana Vitiello – Liceo Flacco Portici

“Le madri di tutte le guerre” una composizione in poesia, musica e danza che vedrà esibirsi 10 ragazzi della 5G.

Michele Nocerino – Liceo Flacco Portici

“Gioventù allucinata” – elaborato

Martina Mosca – Liceo Flacco Portici

“Quali donne” ha espresso il tema della legalità attraverso un disegno

Benedetta Bisogno – Liceo Flacco Portici

“Il contatto distrutto dal contagio – Quando la legalità ti salva la vita”

Salvatore Zeno – Istituto Superiore Tilgher Ercolano

Per me la legalità è uno strumento per “dare” le giuste pene a chi ha concesso qualcosa. E’ la risposta che da Salvatore Zeno che come direbbe Jovanotti si sente “un ragazzo fortunato” e che considera importantissimo sviluppare un senso di giustizia, ma soprattutto di dignità. “Tutti – scrive – dobbiamo essere disposti a dedicare la nostra vita ad educare il prossimo”. (clicca qui per leggere l’elaborato)

Mariniello Lucia – Istituto Superiore Tilgher Ercolano

Il lavoro verte su: legalità e difficoltà di denunciare gli abusi sui minori. (clicca qui per vedere l’elaborato)

Maria Rosaria Zirpoli – Istituto Superiore Tilgher Ercolano

Clicca qui per leggere l’elaborato scritto dall’alunna V A Liceo delle Scienze Umane dell’Istituto Adriano Tilgher.

Il servizio del Tg3 Campania del 16 maggio 2022

Altre foto della giornata

Minacce amministratori – Buonajuto: “Più dialogo tra sindaco e prefetture e risorse dedicate per iniziative su legalità”

“Le minacce verso gli amministratori locali sono un problema molto serio che non riguarda solo il Mezzogiorno. Ne ho parlato con il ministro Lamorgese a cui ho ricordato le proposte Anci prima fra tutte quella contenuta nell’ultima legge di bilancio che stanzia 15 milioni di euro per favorire iniziative in favore della legalità. Così come ho ricordato quanto sia importante un dialogo costante tra sindaco e prefetto, tenendo conto che nei piccoli centri il rapporto è diverso da quello dei grandi Comuni”. Così il sindaco di Ercolano e delegato Anci a sicurezza e legalità, Ciro Buonajuto, che ha partecipato al Viminale alla riunione dell’Osservatorio sugli atti intimidatori nei confronti dei sindaci.

“Ho inoltre ribadito alla Ministra – ha aggiunto Buonajuto – la necessità di una tutela concreta nei confronti degli amministratori locali minacciati ogni giorno sui territori, anche attraverso risorse dedicate. Per questo abbiamo chiesto che si arrivi quanto prima alla definizione del testo del decreto di riparto dei fondi, rimanendo disponibili ad un incontro preliminare prima del passaggio formale in sede di Conferenza Stato-città”.

Il delegato Sicurezza e legalità dell’Anci ha concluso ribadendo quanto sia importante parlare del fenomeno intimidazioni “soprattutto nelle scuole, in modo da sensibilizzare le nuove generazioni. Soltanto così gli amministratori locali potranno lavorare in sicurezza e rappresentare un baluardo di legalità nei nostri territori”.

Lavoro. Buonajuto: “Solo il lavoro garantisce dignità, non il reddito di cittadinanza”

Al via i progetti di utilità collettiva, andiamo oltre la logica puramente assistenziale

Sono 35, al momento, i precettori di reddito di cittadinanza impegnati in sei progetti di utilità collettiva (PUC) attivati dal Comune di Ercolano. I destinatari del reddito di cittadinanza saranno impegnati nei progetti di sicurezza scolastica, presso la biblioteca comunale di Villa Rugiero, nella riorganizzazione dell’archivio, agli affari generali e come supporto alle attività dell’Asilo Nido Comunale.

“Ad Ercolano tutti devono sentirsi responsabili e dare il loro contributo. Ho sempre sostenuto che è il lavoro a dare dignità alle persone. Un puro assistenzialismo non ci porterà da nessuna parte, anzi spesso al sud si trasforma in clientelismo. Ben venga il reddito di cittadinanza per quella fetta di popolazione ormai avanti con l’età e fuori dal ciclo produttivo, ma quando si tratta di giovani dobbiamo andare oltre al reddito, fornire loro opportunità per acquisire competenze, per ritornare ad essere soggetti attivi nel mondo del lavoro. Per questo abbiamo voluto avviare una serie di progetti di utilità collettiva che hanno anche la funzione di fornire competenze. Solo così produrremo una vera e propria inclusione sociale” – spiega il sindaco Ciro Buonajuto.

L’intervista rilasciata a Il Giornale

L’intervista rilasciata a Radio CRC

Ercolano finanzia le attività turistiche

Oggi pomeriggio al Mav abbiamo incontrato tanti commercianti per illustrare finalità e modalità per ottenere i contributi finalizzati a supportare la nascita di nuove imprese o adeguare al profilo turistico quelle già esistenti sul territorio del Comune di Ercolano. Una misura che rientra nei fondi POR FESR Campania e destinate a piccole e microimprese e che prevede un contributo fino a 30 mila euro per attività già esistenti e fino a 60mila per le nuove attività. Trovate tutte le informazioni su https://www.bandiercolano.it/