Ercolano. Sorpreso dalla Polizia Locale con due coltelli all’ingresso del Vesuvio

L’uomo di Torre del Greco era stato denunciato per bagarinaggio un mese fa. Buonajuto: “Non facciamo sconti a nessuno”

Nonostante una denuncia per bagarinaggio da parte delle forze dell’ordine, era ritornato nuovamente all’ingresso del Parco Nazionale del Vesuvio.

Quando gli agenti della Polizia Locale di Ercolano, guidati dal comandante Nicola Vanacore, sono arrivati sul piazzale di quota mille, per svolgere un normale servizio di controllo, l’hanno sorpreso in possesso di due coltelli e denunciato.

L’uomo, 54 anni originario di Torre del Greco, a quel punto è stato portato al comando della Polizia Locale per gli adempimenti del caso ed è stato denunciato per porto abusivo di armi atti ad offendere. Una dei due coltelli era a doppia lama.

“Ogni giorno facciamo la nostra parte per mantenere alta l’asticella della legalità. Non facciamo sconti a nessuno, perché ad Ercolano indietro non si torna. Il rispetto della legalità, la sicurezza dei cittadini e dei turisti restano punti fondamentali per promuovere e valorizzare il territorio. Il Vesuvio è patrimonio di tutti, e da tutti va preservato, difeso, tutelato; non mi stancherò mai di dirlo” – è quanto dichiara Ciro Buonajuto, sindaco di Ercolano e vicepresidente nazionale Anci.

Ercolano. Polizia Locale, controlli lungo la strada di accesso al Vesuvio: denunciato 40enne in possesso di hashish

L’Amministrazione Comunale: “Intensificheremo i controlli anche nei prossimi giorni. Ognuno faccia la propria parte”

E’ di un 40enne denunciato perché in possesso di sostanze stupefacenti, oltre 60 veicoli controllati e 5mila euro di contravvenzioni elevate il bilancio dei controlli di routine effettuati dagli agenti della Polizia Locale di Ercolano lungo la strada di accesso al Vesuvio.

Nella mattinata di mercoledì i caschi bianchi, agli ordini del comandante Nicola Vanacore, sono stati impegnati nella periodica operazione di repressione ad ogni forma di illegalità e controllo dell’area antistante l’ingresso al Parco Nazionale del Vesuvio. Nello specifico sono state ispezionate tutte le attività commerciali del piazzale di quota 1.000 dove gli agenti hanno provveduto a multare due commercianti per occupazione di suolo pubblico difforme all’autorizzazione in loro possesso, inoltre sono stati controllati oltre 60 veicoli privati, taxi, NCC e bus turistici. Oltre 5mila euro di verbali elevati per violazione al codice della strada.

Denunciato anche un 40enne di Torre del Greco in possesso di hashish: l’uomo ha cercato di allontanarsi frettolosamente, richiamando l’attenzione degli agenti di Polizia Locale che l’hanno fermato identificato e all’atto della perquisizione hanno rinvenuto la sostanza stupefacente che è stata poi sequestrata.

“Il Vesuvio è patrimonio di tutti e da tutti va preservato, difeso e tutelato. Come Comune di Ercolano proviamo a fare la nostra parte tutti i giorni. I controlli effettuati dagli agenti della Polizia Locale proseguiranno anche nei prossimi giorni. La promozione e la valorizzazione del nostro territorio passa anche attraverso il rispetto delle regole. Tanti turisti scelgono il Vesuvio come meta, è compito di tutti noi, nell’ambito delle proprie competenze, lavorare per rendere accogliente e sicura l’area” – spiegano in una nota il sindaco Ciro Buonajuto, e il vicesindaco con delega al Vesuvio, Luigi Luciani.  

Ercolano: “Un altro tassello per creare un’ideale tangenziale verde della bellezza”

Partiti i lavori di messa in sicurezza della recinzione del Parco Superiore di Villa Favorita

“Con l’avvio dei lavori di messa in sicurezza della recinzione del Parco Superiore di Villa Favorita facciamo un passo avanti verso il recupero dello straordinario gioiello settecentesco, in attesa dell’inizio dei lavori finanziati dal Ministero della Cultura nell’ambito del Pnrr. Al posto dell’attuale muro che costeggia via Gabriele d’Annunzio e vico Favorita verrà realizzata una recinzione bassa con muretto e struttura metallica, identica a quella che delimita il parco inferiore” – è quanto dichiarano in una nota Ciro Buonajuto e Luigi Luciani rispettivamente sindaco e vicesindaco con delega al turismo di Ercolano.

“Le Ville del Miglio d’Oro e i loro spazi hanno un valore strategico come volano di sviluppo non solo turistico ma anche culturale, sociale ed economico per la nostra città. L’abbattimento del muro che costeggia il parco superiore di Villa Favorita rappresenta un segno di apertura del parco, un tassello fondamentale verso la creazione di un’ideale tangenziale verde della bellezza. Uniremo, infatti, Villa Ruggiero con Villa Campolieto, con il parco del Miglio d’Oro e con l’intero complesso di Villa Favorita fino al Molo Borbonico, per il quale abbiamo già ottenuto il finanziamento per la realizzazione del nuovo waterfront per unire Ercolano ai porti di Torre del Greco e Portici” – fanno sapere dall’Amministrazione.

I lavori che saranno effettuati dalla Soprintendenza Archeologica delle Belle Arti e Paesaggio di Napoli dovrebbero concludersi in un anno. Villa Favorita, inoltre, è stata inserita dal Ministero della Cultura nell’ambito dei progetti da realizzare in attuazione della misura 2.3 del Pnrr “programma di valorizzazione identità dei luoghi: parchi e giardini storici”. Progetto, finanziato con 37 milioni di euro, che interesserà il Parco Superiore e gli interventi di restauro del complesso principale di Villa Favorita, oltre a prevedere la manutenzione e il restauro della componente vegetale del giardino, e una migliore fruizione degli spazi per garantire una più ampia accessibilità, anche alle persone con disabilità.

“Come Amministrazione Comunale siamo pronti a fare la nostra parte, così come abbiamo già fatto in passato riaprendo il parco della villa. Ci auguriamo di arrivare quanto prima alla piena fruizione del gioiello settecentesco” – concludono sindaco e vicesindaco di Ercolano.

Ciro Buonajuto unico sindaco dell’UE scelto per l’International Visitor Leadership Program

Il primo cittadino di Ercolano invitato dal Dipartimento di Stato USA, per confrontarsi sui temi della Democrazia e Anticorruzione. 

Il sindaco di Ercolano, Ciro Buonajuto, sarà ospite del Governo USA, dal 4 al 14 giugno, per partecipare quale unico rappresentante dell’Unione Europea a una serie di visite e incontri che avranno come tema il “Summit for Democracy”. L’iniziativa fa parte del prestigioso programma di scambio denominato International Visitor Leadership Program (IVLP).

“E’ davvero un onore essere stato selezionato per partecipare, insieme ad altri otto sindaci nel mondo, al programma organizzato dal Dipartimento di Stato USA. Un momento di confronto sul concetto di democrazia e sul contrasto alla corruzione, ma anche uno strumento di promozione per la città di Ercolano e per il nostro territorio”.  – spiega Buonajuto.

Per il primo cittadino di Ercolano e Vicepresidente Nazionale dell’Anci, si tratta della seconda partecipazione al programma IVLP finanziato dall’Ufficio degli Affari istruzione e cultura del Dipartimento di Stato USA. La missione di IVLP, al quale si accede soltanto su invito delle ambasciate e dei consolati statunitensi, ha come scopo quello di offrire ai leader internazionali, attuali ed emergenti, un momento di confronto e di conoscenza della società, della cultura e della politica degli Stati Uniti.

Oltre al primo cittadino di Ercolano, prenderanno parte al programma altri 8 sindaci provenienti da Gambia, Argentina, Sudafrica, Filippine, Botswana, Kosovo e Mozambico e nel corso del programma negli States faranno tappa nelle città di Washington, Denver e Phoenix.

Rassegna Stampa

SudNotizie.it

LoStrillone.tv

Servizio del TG3 Campania dell’8 giugno 2022